STILE DI VITA

Il processo detox: cos’è e perché dovrebbe far parte delle tue abitudini

Pinterest LinkedIn Tumblr

Ti sarà capitato di sentire più volte la parola “detox”, ne avrai letto diverse opinioni pro e contro…

E quindi arriva un momento in cui non sai veramente in che cosa consiste la dieta detox e nemmeno perché farla potrebbe portarti dei benefici.

A volte è più semplice capire come funziona il nostro organismo e che cosa intendiamo per processo detox o depurazione interna, cercando di visualizzare tali processi.

organismo-processo-detox

Il processo detox è diventato oramai una necessità per il ritmo di vita che conduciamo oggi. Se la salute è uno dei pilastri della nostra esistenza, allora dobbiamo veramente prendere in considerazione le nostre abitudini e trovare nuovi modi di rapportarci al cibo, evitando alimenti processati, grassi e tossine che possano danneggiare e condizionare il corretto funzionamento del nostro organismo.

Molto spesso abbiamo sintomi come dolori articolari, tensioni muscolari, cefalee e anche malattie più gravi che in realtà sono frutto di abitudini poco sane. E le conseguenze non sono soltanto fisiche, ma a lungo andare anche emotive. Per questo ci sentiamo più stressati, irritabili o sfiniti mentalmente. E sono molte poche le volte in cui ci riflettiamo e pensiamo che la soluzione potrebbe semplicemente risiedere nel cambiare drasticamente la nostra dieta.

In che cosa consiste il processo detox?

Il nostro corpo è così saggio da essere già munito di un sistema di depurazione e di pulizia proprio che si sviluppa su diversi organi come i reni, il fegato o la pelle, mediante processi fisiochimici come l’ossidazione, la coniugazione, l’escrezione ecc. ecc. . In realtà se la nostra vita di tutti giorni si svolgesse in piena natura, se ci alimentassimo ogni giorno unicamente a base di frutta e di verdura naturale, se non fumassimo né bevessimo bevande alcoliche, se non usassimo prodotti cosmetici… Insomma, se la nostra vita fosse pienamente pulita, non avremmo bisogno di un detox, perché lo stesso organismo già da solo sa regolarsi e pulirsi.

E invece oggi come oggi, il nostro organismo è esposto a centinaia di minacce esterne sotto forma di tossine e residui che si vanno accumulando al nostro interno ad un ritmo così veloce e costante che risulta del tutto impossibile che il nostro sistema interno possa fargli fronte senza un aiuto extra.

Ed ecco che allora entra in gioco il bisogno di agevolare un processo detox nell’organismo, modificando i modelli alimentari e della dieta.

Per processo detox s’intende un processo metabolico di eliminazione di elementi tossici per l’organismo.

Il fegato: l’organo detox per antonomasia

Il fegato è un organo critico del nostro organismo, poiché è il principale responsabile di una varietà di funzioni che aiutano in una moltitudine di processi come quello del metabolismo, dell’immunità, della digestione e della disintossicazione del corpo e molti altri.

 fegato-processo-detox

Per quanto riguarda la rigenerazione e la pulizia dell’organismo, tra le sue funzioni mettiamo in risalto:

  • Filtrazione del sangue che proviene dall’intestino. Eliminazione di residui e tossine.  
  • Metabolizzazione di carboidrati, proteine, lipidi, vitamine e minerali.
  • Protezione di fronte a microorganismi, virus e batteri.  
  • Escrezione e scomposizione dei grassi per produrre energia.

Come introdurre il processo detox nella vita di tutti i giorni?

Ci sono molti modi per trasformare la tua alimentazione e le tue abitudini per vivere così in modo più sano. Ecco qui alcuni consigli:

1. Cambia modo di pensare

Il primo passo per un cambiamento fisico è un cambiamento mentale. Affinché i risultati siano consistenti e non si riduca tutto a un tentativo fallito, è fondamentale essere consapevoli della ragione per cui si desidera cambiare e visualizzare i benefici di un detox, in tal modo capirai perché vale la pena fare degli sforzi.

2. Pianifica

Non si tratta di alzarsi un giorno, sentirsi all’improvviso “super healthy” e mangiare lattuga e mele ogni ora. Introdurre un detox nelle tue abitudini richiede una pianificazione e organizzazione. Devi fissarti alcuni giorni della tua agenda in cui ridurrai l’ingestione di calorie, eliminerai le bevande alcoliche, il tabacco, i dolci, le carni e gli alimenti processati. Sempre in modo controllato e con una guida che ti indichi ciò che invece puoi mangiare. E questo ci porta al punto successivo…

pulsante-guida-detox-professionale

3. Cerca l’accompagnamento di un professionista e esperto

Ovviamente puoi prepararti tu i succhi detox in casa o pensare un tuo proprio menù depurativo, sei libera di farlo. Tuttavia tieni conto che allora è molto probabile che tu non stia prendendo in considerazione l’apporto nutrizionale adeguato affinché il tuo organismo continui a svolgere tutte le sue funzioni senza patire carenze, né correre rischi. Ecco perché è importante che tu faccia ricorso a programmi detox professionali, in cui le quantità, gli orari e le ricette sono studiati nel minimo dettaglio per garantire non soltanto la pulizia dell’organismo e la perdita di peso, ma anche la salute completa del tuo corpo e la durata del cambiamento di abitudini. E ciò vale ancor di più nel caso in cui tu soffra di qualche patologia, per cui dovrai innanzitutto cercare una consulenza presso il tuo medico prima di cominciare un detox.

pulsante-programmi-detox

4. Comincia dalla cosa più semplice

Prima di tutto renditi le cose più facili, poi aumenterai l’intensità un po’ alla volta. Non pretendere di fare un detox di una settimana intera se non hai mai provato prima questa dieta. Il risultato sarebbe una perdita di motivazione e di controllo del tuo metabolismo e alla fine sentiresti ancora più fame e ansia. Prova all’inizio qualcosa che ti risulti più facile, come, per esempio, il digiuno notturno o di un solo giorno di terapia di centrifugati detox. Dopo, piano piano, quando avrai preso il ritmo, programma invece un detox di 7 o 10 giorni.

maria-lapuente-notizie

MARIA LAPUENTE
Dietista | Nutrizionista

Master Ufficiale in Fattori Condizionanti Genetici, Nutrizionali e Ambientali della Crescita e dello Sviluppo presso l’Università Rovira i Virgili (URV)

Write A Comment